Come scegliere gli pneumatici

Gli pneumatici possono essere soggetti a variazioni climatiche sostanziali che influenzeranno le loro prestazioni: potrebbe essere necessario adattare il proprio stile di guida in caso di pioggia, vento forte, nebbia, neve o ghiaccio.

Non dimenticare di verificare le condizioni della vostra auto e pneumatici prima di ogni lungo viaggio.

Guidare su una strada bagnata

Le caratteristiche delle gomme del vostro veicolo influenzano le distanze di frenata sulle strade bagnate più di quelle asciutte.

Appena piove, diminuisce la visibilità e la strada diventa scivolosa a causa della polvere e olio che si sono depositati sul manto stradale.  Prestare particolare attenzione durante la prima pioggia dopo periodi caldi: la polvere, gasolio e olio rendono la strada sdrucciolevole.

Su una strada bagnata, la distanza di frenata è tre volte più lunga di quella asciutta. Pure la conformazione e lo stato del battistrada dei pneumatici è importante: in pochi millesimi di secondo, il battistrada raccoglie l’acqua nelle sue scanalature ed la espelle lontano dalla zona di contatto con la strada.

gomme da pioggia

Maggiore è il numero di scanalature del battistrada unita ad una maggiore profondità, e maggiore è la capacità del battistrada di evacuare l’acqua. Questo permette di ridurre l’effetto aquaplaning (slittamento sull’acqua).
In più le creste e le scanalature contribuiscono ad asciugare il manto stradale fungendo da “tergicristallo”. Togliendo l’acqua dal manto stradale in modo che la gomma può aderire bene con la superficie asciutta.
Su una strada bagnata, un veicolo dotato di pneumatici più usurati ha bisogno di una distanza più lunga per fermarsi e il rischio di aquaplaning aumenta considerevolmente.

pneumatici

Come scegliere gli pneumatici rapidamente

Quando si tratta di comperare delle gomme, la terminologia che può apparire difficoltosa , le specifiche e le marche da considerare solitamente fanno girare la testa e lasciano confusi gli automobilisti no adetti al settore.

Con questo articolo , cercheremo di descrivere le cose nel modo più semplice e diretto possibile per risparmiarvi tutto ciò che non necessario.

Che voi guidiate una fuoriserie oppure una “semplice” familiare, dovete sapere le gli pneumatici sono una delle parti più importanti della vostra vettura.

In primo luogo , per una scelta consapevole bisogna determinare lo scopo per l’ utilizzo dei vostri pneumatici . Avete bisogno guidare per diverse migliaia di chilometri prima di cambiarli senza compromettere la vostra sicurezza e il comfort?

Oppure avete bisogno di domare tutti i cavalli del vostro bolide anche dopo un estrema personalizzazione della vostra auto?

Una volta deciso , si può iniziare ad addentrarsi nel mercato dei pneumatici .

Alcuni automobilisti tendono ad acquistare i pneumatici in base alla marca. Alcuni scelgono in base al prezzo e alcuni,  invece, vogliono solo il meglio che il denaro può comprare quindi per aiutarvi lungo la strada nella comprensione del mondo dei pneumatici analizzeremo i numeri e cifre impresse sui vostri pneumatici .

Gli pneumatici vennono marchiati con una serie di sigle o codici che servono ad indentificare le locor caratteristiche. Possiamo certamente dire che, a meno che non si sappia a cosa corrispondono, questo insieme di lettere e numeri non vi dirà un bel nulla.

Sull’etichetta del vostro pneumatico, la sigla di solito inizia con una lettera.

Esempio : P 205/55/R16 91W – P è corrisponde al tipo di pneumatico , per questo caso è per autovetture.

leggere le sigle degli pneumatici
Dimensione

Assicuratevi di sapere quali sono le dimensione delle ruote. Se si sbaglia la gomma non si collecherà correttamente sulla ruota o potrebbe essere troppo sollecitata e staccarsi durante la guida!

Esempio : P 205/55/R16 91W – il numero 16 corrisponde alla misura del diametro interno dello pneumatico espresso in pollici (1 pollice = 2,54 centimetri)

Larghezza

Larghezza del pneumatico è una cosa da prendere in considerazione soprattutto se si vuole più grip . Più è largo e la maggiore è l’area di contatto che ha con la strada . Questa misura è determinata dai primi tre numeri dopo il tipo di pneumatico .

Esempio : P 205/55/R16 91W – 205 corrisponde alla larghezza del pneumatico in sezione,  nominale, espressa in millimetri.

Battistrada

Il battistrada determina il tipo di presa e influenza le caratteristiche di comfort. Gradini distanziati bene fra loro normalmente danno un discreto livello di aderenza (grip) per la guida di tutti i giorni. Solitamente queste gomme sono anche abbastanza silenziose.

Esempio : P 205/55/R16 91W R indica che si tratta di una gomma a struttura radiale.

Modelli più aggressivi (quelli con disegno a V) tendono ad avere un’aderenza maggiore e prestazioni da campione. L’altro lato della medaglia è l’aumento del rumore che viene prodotto durante l’uso. Nelle zone più piovose si potrebbe prendere in considerazione un pneumatico con un battistrada che funziona meglio quando c’è molta acqua sulla strada.

Indici di carico dello pneumatico

L’ indice di carico del pneumatico denota la capacità massima di quantità trasportabile ed è legata al peso. E ‘importante scegliere un pneumatico di ricambio che si adatta con le raccomandazioni del produttore in quanto questo valore esprime il massimo di peso che ogni pneumatico può trasportare in modo sicuro se correttamente gonfiato.

Non si dovrebbe mai scegliere un pneumatico che soddisfa solo la capacità minima di peso ma optare per una gomma con un indice superiore per maggior tranquillità visto che su questo fattore incide anche la pressione della gomma.

Ecco riportata una tabella con gli indici di carico e il peso massimo in chilogrammi sopportato da un singolo pneumatico.

 

Indice 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104
Chilogrammi 450 462 475 487 500 515 530 545 560 580 600 615 630 650 670 690 710 730 750 775 800 825 850 875 900
Indice 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129
Chilogrammi 925 950 975 1000 1030 1060 1090 1120 1150 1180 1215 1250 1285 1320 1360 1400 1450 1500 1550 1600 1650 1700 1750 1800 1850

 

Nel classico esempio : P 205/55/R16 91W , 91 indica un indice di carico che corrisponde a 615 kg.

Ricordiamoci che nel caso di un’automobile che ha 4 ruote, la massima capacità di carico dell’auto è determinata dalla somma dei chilogrammi. Solitamente si moltiplica per quattro pneumatici, nel caso dell’esempio, 4 x 615 kg = 2460 kg. Dunque massimo peso è di 2460 kg.

Può capitare di trovare un doppio codice di carico nel proprio libretto es. 185 80 R15 100/98P. Il doppio indice si riferisce all’utilizzo della gomma su ruote gemellate.

Indici di velocità

L’indice di velocità rappresenta la velocità massima ammissibile per legge, espressa tramite una lettera:  si devono montare pneumatici con capacità pari o superiori a valori scritti nella carta di circolazione del proprio veicolo.

Questa è una aspetto che gli automobilisti tendono a trascurare. Personalmente, penso che questa caratteristica debba essere considerata specialmente per vetture ad alte prestazioni. Se avete intenzione di fare parecchi viaggi ad alta velocità, assicurarsi che gli pneumatici possano far fronte con sia alla velocità sia al calore che viene generato quando si sfreccia in autostrada o su una pista.

Di seguito sono elencati i diversi indici di velocità per pneumatici :

Esempio : P 205/55/R16 91W – W corrisponde al codice di velocità

  • M – fino a 130 km orari
  • N – fino a 140 km orari
  • P – fino a 150 km orari
  • Q – fino a 160 km orari
  • S – fino a 180 km orari
  • T – fino a 190 km orari
  • U – fino a 200 km orari
  • H – fino a 210 km orari
  • V – fino a 240 km orari
  • W – fino a 270 km orari
  • Y – fino a 300 km orari
  • ( Y ) – Sopra i 300 km orari

Nel caso di pnematici inverali, adottando alcuni accorgimenti (leggi articolo Pneumatici invernali per dettagli) è possibile montare gomme con indice di velocità maggiore o uguale a Q anche se da libretto è imposta una velocità maggiore.

Profilo

I pneumatici con un profilo basso , come una serie 40 o 50 spesso possono andare bene sulla vostra auto, ma si sentiranno maggiormente le imperfezioni della strade come buche e ondulazioni. Con gomme con profilo basso si rischia di più di avere dei danni in caso di contatto con i marciapiede a meno che lo pneumatico abbia una protezione sul cerchio.

Gli pneumatici con profilo più alto sono più comodi da usare e spesso sono quelli scelti dai produtori di automobili per equipaggiare le vetture appena uscite dal concessionario perché questo tipo offre maggiore versatilità.

Esempio : P 205/55/R16 91W – 55 corrisponde alla percentuale fra l’altezza del fianco e la larghezza del pneumatico in sezione. Cioè si divide l’alterzza per la larghezza e si ottiene 55.

Data di fabbricazione

La sigla DOT indica con le prime due lettere (es. B9) lo stabilimento di costruzione, con le due successive (FJ) il codice di dimensione, con quattro lettere (PRDX) un codice opzionale e con gli ultimi quattro numeri (2711) la settimana e l’anno di produzione: ad esempio la ventisettesima del 2011. Queste ultime quattro cifre ci consentono di capire quanto è vecchio uno pneumatico: più è recente e migliori saranno le prestazioni perché col passare del tempo la mescola tende ad indurire.

Manutenzione

A differenza di altre componenti di una atuomobile, la manutenzione delle gomme è una cosa abbastanza semplice da fare.

Assicurati di gonfiare gli pneumatici secondo le raccomandazioni generali del produttore di pneumatici seguendo i parametri indicati nel libretto di circolazione della vettura. E ‘stato dimostrato anche che il caricamento dei pneumatici con azoto anziché con l’aria migliora la durata dello pneumatico e permette di mantenere la temperatura delle gomme più costante .  Ad ogni modo, controllare regolarmente la pressione degli pneumatici e assicurarsi che non siano presenti forature.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *